Decking: ecco cosa fare per un parquet da esterni bellissimo!

27 maggio

decking

L’estate è il periodo dell’anno in cui è più bello stare all’aria aperta, godersi serate in compagnia e grigliate in giardino. Ed è normale che in primavera, chi può godere di una casa con uno spazio all’aperto, abbia voglia di iniziare a sistemarlo in vista della bella stagione.

Molto spesso si pensa che il legno non sia un materiale adatto all’esterno, ma opportunamente trattato è perfetto per arredare con stile terrazze, porticati, vialetti e gazebi, anche come rivestimento da pavimento.

Il Decking per esterno, infatti, è perfetto per pavimentare aree esterne, purché vengano scelte specie legnose adatte, resistenti e durevoli.

Ecco che cosa fare prima della posa del parquet da esterno per garantirne un’ottima resa:

  • Il decking deve essere stoccato in un luogo asciutto e coperto, in maniera da preservare la dimensione del materiale e il suo colore originale.
  • È importante che le doghe vengano trattate prima della posa su tutti e 4 i lati con l’olio protettivo in maniera da saturare le teste ma soprattutto la faccia che sarà rivolta verso il terreno e che poi non verrà più trattata in seguito.
  • La posa deve avvenire su un sottofondo adeguato, con apposite pendenze e scarichi localizzati in maniera da evitare acqua stagnante.

Per quanto riguarda la posa vera e propria del decking, il consiglio è sempre quello di rivolgersi a posatori professionisti. In generale, comunque, i listelli da esterni possono essere posati:

  • Su magatelli della stessa specie legnosa del parquet, su altre specie legnose o su altri materiali come profili in alluminio o in ferro zincato
  • Oppure su piedini regolabili in altezza dove poter fissare il magatello.

I listelli una volta asciutti dopo il primo passaggio di olio vengono posati tramite clips che si agganciano alle fresature laterali del legno oppure tramite viti a vista, metodo consigliato con specie legnose meno stabili, creando in ogni caso uno spazio di 3/4 millimetri tra una doga e l’altra, in modo che l’acqua possa defluire senza problemi verso terra.

Le tavole una volta posate dovranno essere nuovamente oliate e sarà necessario attendere 48 ore prima di poter camminare sul pavimento.

Una volta posato ed esposto alla luce, il pavimento in legno da esterno tenderà naturalmente ad ossidarsi e ad uniformarsi, inoltre il variare del colore e delle caratteristiche del legno stesso sarà direttamente proporzionale agli agenti atmosferici che interesseranno la location.

Per mantenere inalterata la bellezza del decking da esterno, sarà importante svolgere alcune semplici operazioni di manutenzione al termine della stagione invernale:

  • Prima di tutto, occorrerà lavare il pavimento con spazzettone con un apposito detergente che rimuoverà eventuali muffe e residui di sporco
  • Successivamente, a pavimento asciutto, sarà importante ripristinare il decking con un passaggio di olio su tutta la superficie a vista per donare lucentezza e il colore originale al parquet.

Insomma, la scelta del decking da esterno non è certo rischiosa come spesso si pensa. Basteranno pochi semplici accorgimenti perché il parquet da esterno possa rimanere sempre bello. Purché si scelgano materiali di qualità e la posa venga realizzata da personale qualificato.

decking terrazzo decking piscina