Menu

Avete sempre voluto un parquet nel vostro bagno, ma pensavate non fosse possibile? Niente di più sbagliato! Il parquet, infatti, con qualche semplice accorgimento potrà essere posato senza alcun problema e dare così un tocco di eleganza e calore al vostro bagno.

 

Per preservarlo al meglio, è consigliabile seguire alcuni accorgimenti insieme al posatore al momento della posa. Vi ricordiamo che l’ambiente ottimale per i pavimenti in legno dovrebbe avere una percentuale di umidità presente nell’aria compresa possibilmente tra il 45% e il 60% e la temperatura tra i 15°C e i 22°C. Il mancato rispetto di questi parametri potrebbe provocare la comparsa di fessurazioni e la deformazione delle tavole.

Per garantire la massima resa possibile è consigliabile anche effettuare la posa nei mesi meno freddi, per evitare che la temperatura presente durante i lavori sia molto bassa.

I parquet prefiniti, poi, sono preferibili rispetto ai massicci, grazie alla loro maggiore stabilità. Tra le essenze ideali per i parquet in bagno ci sono il Doussiè, il Merbau, l’Iroko e il Teak, mentre consigliamo di fare attenzione con il Rovere (come quello in foto), in quanto a contatto con eccessive quantità di acqua stagnante tende a creare macchie nerastre causate dalla fuoriuscita di tannino, molto presente in questa specie legnosa. 

 

Qualche altro accorgimento per mantenere il parquet del bagno sempre perfetto? Asciugate velocemente l’acqua in eccesso e aerate sempre bene la stanza una volta fatta la doccia per far uscire l’umidità.
Il parquet del vostro bagno durerà molto più di quanto potete immaginare!